29 gennaio 2014

Torta Tiramisù ...e Buon Compleanno!



Buon Compleanno Blog!!! E'  passato un anno da quando ho premuto il tasto "pubblica" per la prima volta e da allora tante cose sono cambiate. Occuparmi di questo piccolo e modesto spazio mi ha portato a conoscere tante belle persone appassionate di cucina e non, mi ha fatto capire che avevo tanto da imparare e pian piano lo sto facendo, ho scoperto una passione per i lievitati e per la fotografia che mi hanno portato a fare spese un po' pazze. A volte mi sono detta "ma perchè? ma chi me lo fa fare? io non sono all'altezza" poi puntualmente è arrivato  il commento o il messaggio che ti tira su il morale e dopo  una rapida sbirciata alle statistiche che mi informano dei 10.518 occhietti curiosi sono passati qui mi dico ma si, vado avanti, in fondo l'ho aperto senza pretese e quindi vada come vada sarà un successo.
Avrei potuto o forse dovuto gestirlo in modo diverso, non avrei dovuto abbandonarlo per lunghi periodi, diciamo che il primo anno è stato di rodaggio e tante nuove idee sono già lì pronte per il nuovo anno.


Per festeggiare il compleanno del blog, mio e di altre persone a me care ho pensato di preparare una torta che ha incontrato il gusto di tutti, un successo tutto italiano da leccarsi i baffi: la Torta Tiramisù del Maestro Montersino con alcune mie aggiunte e modifiche tipo l'utilizzo dei savoiardi.

Per  una torta diametro 24.

Base Pastorizzata Tiramisù
175 g di tuorli
340 g di zucchero
100 g di acqua
1 baccello di vaniglia

Crema Tiramisù con gelatina
450 g di base tiramisù
15 g di gelatina in fogli
500 ml di panna liquida
500 g di mascarpone

Bagna al caffè
350 ml espresso
150 ml zucchero liquido 70%

Zucchero liquido
150 ml di acqua
350 g di zucchero

Inoltre:
una confezione da 300g di biscotti tipo savoiardi
100 ml di panna
cacao amaro per spolverare
100 g di cioccolato fondente

Iniziare preparando lo zucchero liquido sobbollire acqua e zucchero fino al completo scioglimento di quest'ultimo, prelevare la quantità prevista ed unirvi il caffè espresso.
Questa sarà la bagna del dolce.

Per la base pastorizzata: fare uno sciroppo di acqua e zucchero e , aiutandosi con un termometro, portare a 121° e spegnere.
Nella planetaria inserire i tuorli e la raschiatura di vaniglia, a bassa velocità versare a filo lo sciroppo di acqua e zucchero, una volta che tutto lo sciroppo sarà versato aumentare la velocità e far montare fino ad ottenere un composto chiaro e gonfio o meglio fino a quando la ciotola della planetaria non è più calda.

Io ho eseguito questa fase con la mia spesa pazza: il kenwood cooking chef  e la procedura da seguire è la seguente: mettere lo zucchero nella ciotola con solo 1 cucchiaio di acqua ( il resto dell'acqua non serve) avviare la funzione cottura vel 1 temp. 50° in modo che lo zucchero si sciolga bene, unire i tuorli ed aumentare la temperatura a 90°. Le uova dovranno raggiungere una temperatura di circa 80°-85° a quel punto aumentare la velocità delle fruste tenendo premuto il tasto P e ruotando sulla velocità desiderata e montando fino ad ottenere lo stesso risultato descritto sopra.

Per la crema Tiramisù con gelatina:

mettere in ammollo la gelatina e una volta morbida strizzarla bene.
Scaldare al microonde metà base pastorizzata, sciogliervi dentro la gelatina e unire all'altra parte di base pastorizzata.  Nella ciotola della planetaria  montare panna e mascarpone insieme, montano molto velocemente.
Unire la base pastorizzata alla montata di panna e mascarpone mescolando con una spatola dal basso all'alto per non smontare.

A questo punto tutti gli elementi della torta sono pronti, non resta che assemblare!

Disporre i biscotti savoiardi all'interno di un cerchio di metallo per pasticceria, inzuppare altri savoiardi e disporli sulla base della torta facendo attenzione a coprire bene il fondo.
Unire metà crema tiramisù livellando bene ( per un miglior risultato armatevi di sac à poche) , inzuppare i savoiardi e creare un secondo strato sopra la crema di mascarpone.
Coprire con l'altra metà di crema, livellare e spolverare con abbondante cacao.
Montare la panna e fare dei ciuffetti sui bordi con la sac a poche e spolverare leggermente con altro cacao.

Per la decorazione centrale sciogliere il cioccolato a bagno maria e nel frattempo mettere in freezer una teglia metallica. Una volta che il cioccolato sarà sciolto metterlo in un cono di carta, tirare fuori la teglia dal freezer e una volta girata con il fondo rivolto verso l'alto fare delle strisce sottili di cioccolato. Non appena che il coccolato sarà rappreso ( più le strisce sono sottili e meno tempo ci vorrà) tirarlo via dal fondo magari con l'aiuto di una spatola e formare una sorta di nido di cioccolato. 

Riposo in frigo di almeno 6 ore.

Devo ammettere che nelle decorazioni ho ancora molto da imparare, non nego di aver impiegato più tempo per il ghirigoro centrale che per tutta la torta ma alla fine, anche se non mi è venuta perfetta, ha saputo raccogliere il parere favorevole dei miei cari e a me va più che bene anche così!!






Nessun commento:

Posta un commento